TuttoSport Rizzoli: parlo io, rassegna stampa

TuttoSport prima pagina 12 febbraio 2017
TuttoSport prima pagina 12 febbraio 2017

TuttoSport prima pagina dell’edizione del 12 febbraio 2017 si concentra la sua attenzione sulle dichiarazioni rilasciate dall’arbitro Rizzoli al programma “Le Iene”, dove ha voluto rispondere agli attacchi subiti dopo l’arbitraggio di Juventus-Inter. Secondo Rizzoli è stato giusto far ribattere la punizione a Chiellini ed ha affermato che i nerazzurri lo stanno attaccando per avere sconti sulle squalifiche di Perisic e Icardi. Conclude affermando che non è assolutamente vero che soffre di sudditanza verso la Juventus e lo dimostra la gara di inizio campionato contro il Milan. Da questa intervista nasce il titolo di TuttoSport: “Rizzoli: parlo io”.

TuttoSport prima pagina non poteva non dedicare ampio spazio anche al Torino, che in questo periodo nero sembra lasciato solo al suo destino dalla società ma non dai tifosi, che con uno striscione hanno incoraggiato Mihajlovic e la squadra in vista della gara col Pescara di quest’oggi. Il titolo scelto è il seguente: “Ridate un senso al Toro”.

TuttoSport prima pagina sotto lo sfogo di Rizzoli scrive della Juventus che cerca a Cagliari la quinta vittoria consecutiva con la coppia HD, cioè Higuain-Dybala, due argentini che si trovano a meraviglia in campo.

Sulla sinistra della prima pagina TuttoSport riporta due notizie completamente opposte del nostro calcio; la prima riguarda la vittoria della Fiorentina sull’Udinese nell’anticipo di ieri grazie alle 3 B, cioè Borja Valero, Babacar e Bernardeschi autori dei goal, l’altra riguarda il Verona, che ad Avellino è stato vittima di un’aggressione vile prima del match quando l’auto con a bordo i dirigenti scaligeri è stata accerchiata e distrutta da alcuni malviventi. Per la cronaca la squadra scaligera ha poi perso la gara per 2-0.

Chiusura della prima pagina di TuttoSport dedicata allo Sci, che oggi vedrà a causa del rinvio della discesa maschile di ieri, ben due discese libere, quella maschile appunto e quella femminile ai Mondiali con l’Italia in cerca di medaglie.

Salva