Trasferirsi a Malta, tra sogno e realtà



Quante volte capita di pensare di voler mollare tutto e di ricominciare la propria vita da capo in un Paese completamente diverso? Con un po’ di forza di volontà tutto questo è possibile: e per raggiungere un traguardo del genere non c’è bisogno di recarsi dall’altra parte del mondo. Basta percorrere poche centinaia di chilometri, magari per scoprire una terra spesso sottovalutata ma in grado di offrire grandi opportunità.

Trasferirsi e vivere a Malta

Perché non fare i bagagli e andare a vivere a Malta? Nel bel mezzo del Mar Mediterraneo, questa isola – che si estende su una superficie di 316 chilometri quadrati – può essere considerata come un piccolo pezzo di paradiso a poche decine di minuti di volo dall’Italia. Abitata da circa 450mila persone – in pratica, 200mila in meno rispetto a Palermo -, negli ultimi tempi si è trasformata in una sorta di El Dorado per diversi italiani e, in particolare, per molti siciliani, che approfittando della distanza ridotta hanno pensato bene di lasciarsi alle spalle le difficoltà con cui avevano convissuto per sperimentare una nuova realtà.



Che cosa aspettarsi da Malta

A differenza di quel che si potrebbe immaginare, quindi, Malta non è solo una destinazione turistica o un bel posto in cui trascorrere le proprie vacanze, ma una meta che merita di essere scoperta a tutto tondo, 365 giorni su 365: in pratica, è come vivere in una sorta di Londra sul mare. Per di più, non si deve nemmeno affrontare il problema della lingua straniera, dal momento che due maltesi su tre parlano italiano senza problemi. E anche il rischio nostalgia è da escludere, soprattutto se si dà un’occhiata ai fichi d’india che costeggiano le strade. C’è chi paragona Malta, per i siciliani, a ciò che è la Svizzera per i frontalieri della Lombardia: al di là dei confronti, comunque, quel che è sicuro è che i collegamenti sono davvero comodi ed economici, via catamarano o via aereo.

Come si vive

Lo stile di vita è più tranquillo e sereno di quello italiano, e per di più si può contare su un’amministrazione pubblica nel complesso molto efficiente. Una realtà calma e accogliente, insomma, con un tasso di criminalità piuttosto basso e un certo numero di offerte di lavoro, soprattutto per quel che concerne il settore informatico. Se a questo quadro si aggiungono l’ospitalità del popolo maltese e un clima che non ha niente da invidiare a quello siciliano, si può ben capire perché Malta sia così attraente.

Economia, infrastrutture e stipendi

Dal punto di vista economico, poi, c’è un Pil che è tra i più elevati di tutto il continente europeo. Un Paese che si dà da fare, in cui ovviamente non mancano i problemi: primo tra tutti il traffico, che provoca delle vere e proprie paralisi delle città soprattutto con la pioggia. Ma in attesa delle nuove infrastrutture che arriveranno, ci si può accontentare: ovviamente gli stipendi non sono alti, ma bastano per vivere con dignità e in modo piacevole.



CONDIVIDI