Rahui Nui No Tuhaa Pae: la riserva Marina piú grande del mondo sarà creata in Polinesia



Si chiamerà Rahui Nui No Tuhaa Pae la più grande riserva marina completamente protetta del mondo, 100 milioni di ettari di fondali marini dove tantissime specie a rischio di estinzione potranno riprodursi in tutta tranquillità. E’ questo il progetto che i rappresentanti politici delle Isole Australi hanno presentato al governo della Polinesia Francese per creare la riserva. La grandezza sarà pari a tre volte e mezzo l’equivalente del territorio italiano, questo per rendere l’idea della vastità della zona.

Le isole australi fanno parte della Polinesia Francese, si trovano a sud di Tahiti. Qui c’è l’ecosistema marino più sano del mondo, ci vivono 455 specie di molluschi, di cui oltre il 20% è endemico. La zona è il luogo che ospita anche tre specie di tartarughe marine, 10 mammiferi marini, 14 specie di squali e 60 specie di pesci pelagici.

Al largo dell’isola di Rurutu passano inoltre le balene che si spostano verso l’Antartide mentre la laguna e le 28 isolette coralline di Raivavae sono considerate vere e propri paradisi in terra.

La proposta della Federazione della Associazioni Ambientali Polinesiane è quella di limitare la pesca intorno ad ogni isola Australe a 20 miglia dalla costa e di proteggere, creando una zona off limit, l’altra parte di fondali. Lo scopo è quello di lasciare intatto l’ approvvigionamento per nutrire i pesci. Allo stesso tempo si permette ai pescatori polinesiani di continuare a lavorare non intaccando la loro cultura enogastronimica principalmente fatta a base di pesce .



La Polinesia è considerata Francia d’Oltre Mare dal 1946. E’ composta dall’arcipelago delle isole della Società, Australi, Tuamotu, Gambier e Marchesi, in totale 118 isole. Per noi italiani è poco accessibile, circa 23 ore di volo facendo scalo in due o tre aeroporti, ma rimane il sogno per coloro che amano il mare e le incantevoli spiagge. I tramonti sono da cartolina ed i fondali marini sono uguali ad un acquario.

Tahiti è l’ìsola principale ed è qua che vivono la maggiorparte dei polinesiani. Normalmente i turisti partono da qui per far rotta poi sulle tante isole dell’arcipelago. E’ qui infatti che c’è l’aeroporto internazionale.

Bora Bora è considerata la piú suggestiva, quella che regala tramonti da favola, acque calde e tranquille protette dalla barriera cristallina. La meta preferita dai vip e dalle coppie in luna di miele. Qui ci sono dei resort fantastici per un turismo d’elite.

L’arcipelago polinesiano comprende anche la famosa Moorea, l’isola magica, separata dalla vicina Tahiti soltanto da un canale di 17 km, l’unica isola raggiungibile in traghetto da Tahiti (30 minuti la dirata del tragitto). Moorea offre una grande laguna, belle spiagge, alloggi da 4 e 5 stazioni, ma anche verdi vallate, cascate.

Huahine è considerata il giardino dell’Eden, è un’isola selvaggia situata a 175 km a nord-ovest di Tahiti. Mantiene ancora una vita vivace e una cultura tradizionale , ideale per immergersi nella vita polinesiana e conoscere la sua spiritualità.

Raiatea e Tahaa sono due isole molto simili a Huahine, hanno una vegetazione lussureggiante e sono racchiuse nella stessa laguna, offrono condizioni di navigazione ideali per coloro che amano i mari tranquilli.




CONDIVIDI