Prestiti Cambializzati Cattivi Pagatori

Prestiti Cambializzati Cattivi Pagatori


Quando si fa richiesta per un finanziamento non è scontato che questa venga accettata dalla banca o dall’istituto di credito, perchè vengono fatte prima le dovute ricerche sul richiedente, sulle garanzie presentate e sullo stato finanziario dello stesso. Nel caso in cui le garanzie risultassero non idonee o peggio se il richiedente risulti iscritti nel Crif risultando come un cattivo pagatore o anche un protestato, la richiesta di finanziamento sarà sicuramente bocciata. A quel punto si potrà richiedere i prestiti cambializzati per cattivi pagatori.

 

Come richiedere prestiti se si risulta cattivi pagatori

Si diventa cattivi pagatori e quindi segnalati al registro del Crif nel caso in cui una rata non viene pagata oppure quando più rate vengono pagate in ritardo rispetto alla scadenza indicata. Come riportato in precedenza per questi soggetti è impossibile vedersi accettare un finanziamento classico ma possono comunque ricorrere ad altri tipi di prestiti come quello con garante, mediante la cessione del quinto dello stipendio o della pensione oppure si può richiedere i prestiti cambializzati cattivi pagatori. Adesso andremo a spiegare nel dettaglio proprio questo tipo di prestito.

Le società finanziarie che si occupano dei prestiti con cambiali non daranno peso al fatto di risultare iscritti al Crif come cattivi pagatori o se si è protestati, perchè le garanzie richieste non saranno soldi ma beni immobili, quindi nel caso in cui le cambiali non venissero pagate dal debitore, il creditore potrà avvalersi del pignoramento dei beni del debitore. Quindi per richiedere i prestiti cambializzati i cattivi pagatori o i protestati dovranno dare in garanzia un bene immobile che dovrà essere intestato al richiedente stesso. Il bene immobile maggiormente accettato come garanzia è la casa di proprietà.



 

Prestiti Cambializzati Cattivi Pagatori Senza Busta Paga

Avendo solo i lavoratori dipendenti una busta paga e i pensionati il cedolino della pensione, che sono documenti di reddito dimostrabile e continuativo, tutte le altre categorie possono comunque accedere ad un prestito cambializzato. Questo vale quindi per le casalinghe, gli studenti, i lavoratori autonomi, i disoccupati, i lavoratori senza un contratto in regola, i professionisti e i possessori di partita IVA. Grazie ai prestiti con cambiali tutte le categorie sopracitate potranno accedere ad un finanziamento anche se risultano essere cattivi pagatori o protestati.

 

Prestiti Cambializzati a Domicilio

I prestiti cambializzati potranno essere effettuati anche a domicilio e questo può accadere o richiedendo all’istituto di credito di inviare un agente a casa oppure collegandosi ad un sito web specializzato. Nel caso in cui si richiedesse l’agente parleremmo di prestiti cambializzati a domicilio. Infatti tramite l’agente inviato dall’istituto di credito il richiedente potrà con esso firmare il contratto di finanziamento direttamente da casa. Questo tipo di contratto avrà lo stesso valore di quello firmato in una filiale ci sarà solo la comodità di farlo senza muoversi dalla propria abitazione. Di solito si ricorre a tale soluzione quando si abita molto distanti dall’istituto di credito.

 

Prestiti Cambializzati On Line

Come già detto si può anche richiedere un prestito cambializzato direttamente da internet e questo viene chiamato prestito online. Il richiedente può collegarsi su siti web specializzati, visionare diversi preventivi e poi scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.




CONDIVIDI