Mal di Schiena e Lombalgia: meno medicine, meglio la meditazione



Il mal di schiena, conosciuto anche come lombalgia è una patologia che colpisce, prima o poi, quasi tutti. Curare il mal di schiena con i farmaci? Non è l’unica soluzione.

La lombalgia colpisce circa l’80% della popolazione mondiale, almeno una volta nella vita. Attualmente è una delle cause maggiormente utilizzate per l’assenza sul posto di lavoro.

Secondo un’organizzazione degli Stati Uniti d’America, l’ACP, American College of Physicians, i metodi utilizzati per curare il mal di schiena non sono del tutto corretti, è necessario cambiare il tipo di cura.

Roger Chou, professore dell’Oregon University, spiega che la lombalgia è causata da problemi di tipo strutturale ed anatomico. La causa potrebbe essere relativa da fattori sociali, psicologici o biologici. Basta pensare che la maggior parte delle persone che soffrono di disturbi depressivi o che le persone non soddisfatte del proprio lavoro soffrono maggiormente di quelli che oggi chiamiamo come dolori lombari.



L’ACP consiglia quindi, prima di intervenire con farmaci e medicine di effettuare esercizi di meditazione. Yoga e Tai-Chi riducono lo stress grazie a delle particolari tecniche respiratorie che riescono ad essere molto efficaci per chi soffre di problemi di mal di schiena.

La medicina, secondo gli studi dell’ACP, dovrebbe quindi essere utilizzata solo qualora gli esercizi di meditazione non dovessero risultare sufficienti per rimuovere i dolori.

Perchè evitare sin da subito i medicinali? I farmaci per la cura del mal di schiena contengono ibuprofene che, alla lunga, potrebbe comportare delle controindicazioni che siano peggiori dei benefici che si potrebbero ottenere. Gli oppioidi poi, andrebbero prescritti solo come ultima risorsa.

Secondo Chou non esiste al pillola magica che possa risolvere i problemi del mal di schiena. E’ necessario capire però che si dovrà intervenire farmacologicamente solo se strettamente necessario. In primis si dovrebbe provare come soluzione arrivare al benessere psicologico e fisico della persona.



CONDIVIDI