Il Fatto Quotidiano: “La legge non è uguale per tutti: Mattarella, nulla da dichiarare?”, prima pagina di oggi

Un titolo principale molto importante per la prima pagine de Il Fatto Quotidiano di oggi, 18 marzo 2017: “La legge non è uguale per tutti: Mattarella, nulla da dichiarare?”. Eversori: “Il presidente potrebbe ripetere su Minzolini quanto disse nel 2007 su Previti?”. “Ora Grillo mandi un mazzo di fiori a Renzi: è il suo miglior alleato”. “Di Maio dice bene: il voto eversivo del Senato chiama violenza”. “La casta assolve il pregiudicato e si dà il quarto grado di giudizio”.

Il quotidiano inizia con: “Da Poste a Enel, la guerra di potere blocca le nomine nei Cda. Unica certezza a Finmeccanica con Profumo, imputato per bancarotta. Gli inquisiti fanno tendenza”.

Dal 1992 a oggi: “Giornali pentiti: ieri legalitari e ora impunitari”.

Dal 2012 a oggi: “Senatori pentiti: ieri Severini e ora Minzolini”.

L’uomo nell’ombra: “Carrai: Vi racconto Renzi e il Mossad, e non ho la tessera del Giglio Magico”.

Lite M5S a Genova: Grillo riscrisse il voto online: via la dissidente”.

Che Paura, Gentiloni confessa: “Ora è meglio evitare un altro referendum”.

Miti: “Starsky & Hutch, nessuno li piega”.

Chiusa l’inchiesta: “La Juve deferita per i biglietti alla ‘ndrangeta”.

L’editoriale di Marco Travaglio di oggi è intitolato Fumus everstonis”.