Effetti Collaterali dei Farmaci Antidepressivi



Ormai la quasi totalità della popolazione è affetta da disturbi dovuti all’ansia e alla depressione scaturiti dallo stress e il motivo è facile da capire, perchè la vita mette davanti troppe preoccupazioni, arrivare a fine mese diventa sempre più difficile e la mente quindi non è mai rilassata.

Per curare queste patologie vengono prescritti degli antidepressivi, ma questi medicinali seppur efficaci contro i disturbi elencati possono avere dei seri effetti collaterali, che spiegheremo nel dettaglio in questo articolo.

Alcuni degli effetti collaterali degli antidepressivi scompaiono dopo qualche settimana, mentre altri si protraggono nel tempo tanto da indurre il paziente a sospendere la cura, cosa assolutamente da evitare perchè l’improvvisa interruzione della cura può far tornare i sintomi di ansia e depressione sotto forma ancora più accentuata e poi si corre il rischio di cadere in crisi di astinenza da medicinale, quindi prima di prendere in considerazione questa soluzione è consigliabile consultare il medico se si presentano uno o più dei seguenti effetti collaterali. Tra quelli sotto elencati il sintomo più comune è sicuramente quello relativo all’ansia.

Se improvvisamente si è coinvolti dall’ansia i rimedi naturali possono aiutare a combatterla velocemente. Ci sono diverse piante che permettono di abbattere lo stress, diminuire l’ansia e portare velocemente al rilassamento di tutto il corpo. Tra queste troviamo la passiflora, la melissa, la valeriana ed il biancospino.

 

Insonnia durante la notte e sonnolenza durante il giorno

Il disturbo del sonno è molto frequente in chi assume antidepressivi, è quindi molto frequente soprattutto nei primi periodi di cura avere mancanza di sonno delle ore notturne e invece sonnolenza in quelle diurne, perchè questi medicinali vanno ad intaccare le capacità di concentrazione, quindi è fondamentale prestare la massima attenzione quando si guida se si assumono antidepressivi.

 

Vari sintomi fisici



Gli antidepressivi seppur per poco tempo possono provocare alcuni sintomi fisici molto fastidiosi come l’emicrania, diarrea, dolori muscolari e articolari, nausea, stitichezza ed eruzioni cutanee.

 

Agitazione, ansia

Quando ci si sente pieno di energia e forza durante il trattamento vuol dire che la cura sta funzionando, ma in alcuni casi può degenerare in stati che si alternano dalla troppa euforia all’inquietudine e al nervosismo. In questi casi va subito informato il medico, perchè possono essere i primi sintomi di un disturbo che può trasformarsi in maniacale.

 

Emicrania

I soggetti che soffrono di emicrania devono prestare la massima attenzione quando assumono antidepressivi, perchè se si usano medicinali per curare i forti mal di testa associati agli antidepressivi si può aumentare il livello di serotonina nel cervello e questa può portare alla sindrome da serotonina che causa rossore, tachicardia e forte mal di testa.

 

Aumento del peso

Gli antidepressivi portano come effetto collaterale anche un graduale aumento del peso, fattore che induce soprattutto le donne ad interrompere la cura, mentre invece per prevenirlo basta fare esercizio fisico e seguire una dieta bilanciata e se non dovesse bastare chiedere al proprio medico di cambiare medicinale.

 

Disfunzioni sessuali

Assumere antidepressivi porta anche un calo del libido, che negli uomini si manifesta con il ritardo dell’eiaculazione mentre nelle donne al mancato raggiungimento dell’orgasmo. In questi casi si può andare incontro ad una mancanza di autostima e quindi è consigliabile parlarne con proprio medico curante.

 

Pensieri suicidi

L’effetto collaterale più rischioso degli antidepressivi è quello di avere pensieri suicidi e questo perchè come appreso da alcuni studi questi farmaci forniscono alle persone depresse sufficiente energia per articolare veri e propri piani suicidi. Le persone più a rischio sono quelle sotto i 25 anni di età.



CONDIVIDI