Dieta del Limone, Attenzione alle Controindicazioni

Il succo del limone non presenta particolari controindicazioni come si è spesso portati a credere invece, per via del suo contenuto acidulo e della possibilità di corrodere lo smalto dei denti, irritando le pareti dello stomaco.

La sua assunzione è quindi consigliata sia per gli adulti che per i bambini, mentre in presenza di patologie quali ulcere e disturbi gastrici bisognerà avvalersi di un parere medico a seconda delle singole casistiche personali.

In presenza di irritazioni o infiammazioni del cavo orale, al fine di scongiurare il rischio di bruciori o fastidi, è possibile diluire il limone in un bicchiere d’acqua non gassata, continuando così ad assumerlo.

 

CONTROINDICAZIONI DEL LIMONE

Come appena detto e come ci ricorda il sito Esaustivo che si occupa di alimentazione e benessere del nostro corpo, il limone non presenta controindicazioni importanti, tranne nel caso di alcune specifiche patologie gravi come un’insufficienza epatica seria, rachistismo, artrite cronica, iperacidità gastrica cronica, astenia, ecc. In presenza di tali disturbi l’assunzione del limone comprometterà la funzione della digestione dell’acido citrico all’interno dello stomaco.

 

METODI CORRETTI DI ASSUNZIONE

Al fine di assumere il limone nel modo corretto per trarre tutti i benefici dalle sue proprietà è consigliabile scegliere soltanto limoni di coltivazione e origine biologica; dovranno essere consumati al momento della loro maturazione; dovranno essere spremuti freschi e consumati nell’immediato o in un lasso di tempo relativamente breve.

 

BENEFICI DEL LIMONE SULL’ORGANISMO

  • Proprietà disintossicanti (assunto al mattino in acqua tiepida, a stomaco vuoto)
  • Proprietà antireumatiche
  • Proprietà antisettiche
  • Proprietà ipotensive
  • Proprietà antiuriche
  • Proprietà antisclerotiche
  • Proprietà antibatteriche
  • Proprietà diuretiche
  • Proprietà dimagranti
  • Proprietà antiemorragiche
  • Proprietà contro la dissenteria
  • Proprietà digestive
  • Fonte di sali minerali
  • Fonte di vitamine (A,B,C)
  • Fonte di oligoelementi

Il limone impiegato nella perdita di peso ponderale sembra favorire tale processo grazie a un miscuglio di: un paio di cuchiai di succo di limone, 30 cl di acqua naturale, un paio di cucchiai di succo d’acero, un pizzico di pepe di cayenna, abbinato ad un regime ipocalorico alimentare. Tale tisana, da assumere con decadenza al mattino e alla sera, migliora e favorisce la perdita di peso, con risultati visibili appena dopo 3 giorni. Inoltre, l’azione diuretica del limone, combatterà la ritenzione idrica.

Esiste anche un menù completo a base di questo succo, ideato appostamente per favorire il dimagrimento. Di seguito proproniamo una sorta di menù giornaliero a base di limone.

 

Colazione: yogurt magro e frutta fresca con l’aggiunta di un paio di cucchiai di succo di limone fresco, di origine e coltivazione biologica.

Spuntino: succo di limone diluito in acqua e biscotti di avena; in alternativa ai biscotti della frutta secca.

Pranzo: insalata di verdure condite con del succo di limone fresco e biologico; in alternativa zuppa di legumi con due cucchiai di succo di limone; pesce condito con il succo di limone.

Cena: pesce alla griglia o lessato condito con del succo di limone biologico e olio extra vergine di oliva, insalata cruda con succo di limone; oppure verdure bollite, pollo alla griglia condito con il succo di limone, frittata di verdure aromatizzata al limone.