Caramelle Senza Zucchero e Dieta: fanno bene o fanno male?



Quando si segue una dieta si viene spesso colpiti dai morsi della fame. In tanti consigliano di affrontare questo fastidioso problema, che alla lunga può portare ad avere anche dei piccoli bruciori di stomaco, con delle caramelle senza zucchero.

Sentiamo spesso parlare di queste piccole caramelline che, da quello che continuamente ci viene detto in tv, non contengono grassi. Ma siamo sicuri? Tali caramelle, vengono chiamate anche sugar free, che in lingua inglese significa appunto senza zucchero. Non esistono solo caramelle senza zucchero ma vi sono anche diverse aziende che si occupano della produzione di chewingum, ossia di gomme da masticare.

Qual è il loro effetto sul nostro corpo? Possono realmente essere efficaci durante una dieta se l’obiettivo è quello di perdere peso? Meglio caramelle senza zucchero alla frutta o alla menta? Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande.

Iniziamo col dire che il gusto della caramella non ha nessun tipo di influenza. Le caramelle senza zucchero contengono, seppur in piccolissima quantità, di gran lunga inferiore alle comuni caramelline, sia gli zuccheri che il sodio ed alcuni additivi vari. Questo cosa significa? Che qualora si consumasse una sola caramella, saltuariamente, si potrebbe giovare della possibilità di vedere i morsi della fame allontanarsi. Qualora invece il consumo di caramelle senza zucchero fosse elevato, si otterrebbe l’effetto contrario a quello previsto dalla propria dieta. Tante caramelle sugar free, alla lunga, vanificherebbero tutti i propri sforzi che si stanno affrontando con l’alimentazione, cercando di seguire quanto più possibile un sano piano alimentare.



Mangiare grandi quantità di caramelle sugar free potrebbe addirittura equiparare le calorie contenute in una barretta di cioccolato, in alcuni casi tale numero di calorie potrebbe essere anche superato.

Cosa fare quindi? Il numero di caramelle ingerite deve essere sempre sotto controllo. Bisogna limitarsi e monitorarne il consumo. Le calorie ingerite, se pur pochissime, sommandosi vanno a diventare tante, anche troppe.

Un buon consiglio, da utilizzare appena si capisce che si sta oltrepassando il limite sulla quantità di caramelle senza zucchero ingerite ogni giorno, è quello di utilizzare delle valide alternative, possibilmente naturali, che siano salutari e ipocaloriche. Si consiglia quindi di fare delle piccole pause mangiando della frutta secca, delle carote, uno yogurt o dei cracker integrali.

Tra i cibi appena elencati si favorisce il consumo di yogurt perchè è ricco di probiotici che aiutano il funzionamento dell’intestino ed allontanano diverse forme di tumore. Per quello che riguarda gli altri alimenti invece, tra la frutta secca troviamo pistacchi, noci, pinoli e mandorle, tutti alimenti naturali, ricchi di zinco, magnesio, acido folico e vitamina E.

Le caramelle senza zucchero durante una dieta possono far bene come possono far male. Il tutto dipende dal numero consumato. Non esagerare potrà sicuramente essere utile per alcuni, non utilizzarle affatto sarà ancora meglio.



CONDIVIDI