Calcoli Renali Sintomi Cause e Rimedi Naturali

CONDIVIDI


I calcoli renali sono piccoli cristalli di grandezza variabile che si formano nei reni in seguito ad un elevata concentrazione nelle urine di minerali come il fosforo, il calcio, l’acido urico e ossalico. Per quanto riguarda le dimensioni dei calcoli, va detto che se non superano i 5 mm circa vengono eliminati dall’organismo in modo naturale, se invece sono di grosse dimensioni vanno rimossi con un’apposita operazione per evitare problemi renali. Tale patologia colpisce soprattutto i soggetti maschili aventi un età compresa tra i 25 e i 50 anni.

Alcuni fattori possono incidere sulla formazione dei calcoli renali come ad esempio la stanchezza, il caldo e lo stress, causano una maggiore sudorazione e maggior concentrazione di sostanze nelle urine. Tra gli altri fattori che incidono sulla formazione dei calcoli renali sono la presenza di un ph urinario sotto il livello 5, bere poca acqua perchè limita il flusso delle urine ed il ristagno dei sali che possono aumentare notevolmente il rischio di calcoli.

 

Sintomi e cause dei calcoli renali

In genere la calcolosi renale non ha sintomi, ma in alcuni casi essi si manifestano con un improvviso e intenso dolore che colpisce i fianchi e la schiena all’altezza dei reni. Il dolore può propagarsi pure all’inguine e può essere talvolta accompagnato da stitichezza, nausea vomito, pallore, sudorazione, cefalea, necessita di urinare di frequente, sangue nelle urine, meteorismo, febbre e brividi.

In merito alle cause originarie dei calcoli renali, possono essere diverse, ma in genere si formano con maggiore probabilità per motivi ereditari, se si soffre di ipertiroidismo, per via di un infezione urinaria, alcuni particolari farmaci, sindrome dell’intestino corto, elevata disidratazione, una dieta ricca di proteine, sovrappeso o un problema metabolico.



 

Come prevenire e curare con i rimedi naturali i calcoli renali

Il primo modo per prevenire la comparsa dei calcoli renali è curare l’alimentazione, A tal proposito va detto che occorrerebbe evitare di consumare troppa carne, grassi animali, le bevande alcoliche, le nocciole, le fragole, i kiwi, gli spinaci, la crusca e tutti gli alimenti in scatola. In secondo luogo bisogna non eccedere con il sale, dato che si va ad accumulare sui reni ed aumenta le possibilità di formazioni di calcoli, ed infine occorre praticare un’attività sportiva ed evitare di fumare. Al contrario i cibi utili contro i calcoli renali sono i finocchi, l’indivia, la cicoria, i carciofi crudi, gli asparagi, le verze crude, le patate lesse, i cetrioli, i meloni, i lamponi, l’uva, le banane, l’anguria, e le mele cotte e crude.

Tra i rimedi naturali contro la calcolosi renale va citato il decotto di equiseto e il decotto di sedano selvatico, da preparare semplicemente facendo bollire pochi grammi di tali erbe e bevendone il liquido ricavato, per lenire il problema dei calcoli. L’infuso di tarassaco, betulla, camomilla e malva, sono altri validi rimedi per alleviare la calcolosi per via delle loro proprietà antinfiammatorie e lenitive.

L’acqua di cocco è una bevanda salutare per le vie urinarie, in grado di purificare la vescica, eliminare le tossine e lenire i problemi di calcoli. Infine il tè kombucha è molto utile per combattere sia l’artrite che i calcoli renali.




CONDIVIDI