Autocertificazione per Malattia Breve, come funziona?

Per le piccole malattie e per i piccoli problemi di salute il lavoratore avrà la possibilità di firmare la autocertificazione.

Cosa significa? Le malattie che hanno una durata sino a tre giorni potranno essere autocertificate all’INPS direttamente dal lavoratore.

Chi soffre di forti mal di testa, mal di pancia o viene colpito da una piccola influenza non dovrà più ricorrere al medico per comunicare all’INPS l’assenza dal posto di lavoro.

Questo è quanto proposto nel disegno di legge, già firmato dal Senatore Maurizio Romani.

 

Come funzionerà l’autocertificazione di malattia?

Tutte le malattie brevi, la cui durata non sia superiore a tre giorni, potranno essere autocertificate direttamente dal paziente. Non sarà più quindi necessario il certificato del proprio medico che però dovrà comunque occuparsi di comunicare l’autocertificazione del proprio paziente all’INPS.

 

Altri Adempimenti

Il lavoratore dovrà quindi avvisare dell’assenza per malattia il datore di lavoro, dovrà inviare l’autocertificazione al proprio medico di famiglia ed essere reperibile durante la fascia oraria della visita fiscale.

 

La decisione sull’autocertificazione per le malattie brevi verrà presa ora a Palazzo Madama.